Satelliti artificiali

 

I satelliti artificiali solitamente si presentano come una piccola luce fissa o  sfavillante in moto lento e rettilineo e impiegano diversi minuti per attraversare completamente la volta celeste, da un orizzonte all'altro. Avanzando possono sembrare zigzagare o muoversi irregolarmente lungo la loro orbita per l'illusione ottica di autocinesi.

Se il satellite si muove verso l'alto , il cervello lo connette con le stelle vicine causando ci˛ che sembra un movimento in un'orbita traballante quando in realtÓ non lo Ŕ. inoltre l'autocinesi conduce ad aggiungere movimenti addizionali al moto lineare e non ondeggiante proprio del satellite. Talvolta un satellite artificiale pu˛ sembrare precipitare, cambiando la sua luminositÓ.

Alcuni tipi di satelliti (ad esempio quelli per telecomunicazioni IRIDIUM) possono invece dare vita a lampi particolarmente luminosi (flares) della durata di pochi secondi. Di questo tipo di satellite esistono tabelle delle orbite e della visibilitÓ dei brillamenti.

 

 

 

(Fonte: Manuale di metodologia di indagine ufologica del Centro Italiano Studi Ufologici)